• s

CASTELLO DI CORIGLIANO CALABRO

Le prime notizie relative alla presenza, in Corigliano, di un avamposto fortificato risalgono all'XI secolo. Furono infatti i Normanni che, nelle loro campagne di conquista della Calabria e della Sicilia, nello spostarsi lungo la valle del fiume Crati, dovettero pensare di costruire un primitivo caposaldo, a difesa del borgo arroccato di Corigliano e a controllo della sottostante piana di Sibari. Nel quadro del sistema fortificato posto a difesa dell'insediamento, la costruzione del Castello veniva a completare (col suo ruolo di polo di articolazione formale e funzionale), il sistema difensivo, costituito dal trecentesco perimetro murario e dai presidi posti nei punti cruciali dell'insediamento stesso. Il castello è una pianta quadrata, fiancheggiato da possenti torri e circondato da un largo fossato scavato nella roccia. Vi si accede attraverso un ponte levatoio, cosa che ne fa una piccola cittadella. Ufficiali e soldati vi hanno trovato un comodo alloggio. I nostri appartamenti affacciano su una magnifica terrazza da dove si gode uno dei più bei panorami che possa offrire l'Italia."